Buon compleanno

25 aprile 2010 at 13:09 (terremoto) (, , , , , )

Terremoto09 compie un anno, tanto è passato dal mio arrivo a L’Aquila. Ieri sera ho voluto onorare, oltre alla Resistenza, anche questo. Ero a Carpi (Mo) alla “manifestazione” Schegge di Liberazione, una serata di concerti, letture e approfondimento sul tema della Liberazione. Come sempre ho approfittato di tutti coloro che hanno avuto voglia di ascoltarmi per raccontare la verità su quello che è successo e, che ancora oggi, succede a L’Aquila.
Mi è sembrato un buon modo per essere con voi, non potendo farlo fisicamente.

Qui potete scaricare l’ebook Schegge di Liberazione a pagina 115 c’è pure il mio scritto.

Citando Gramsci oggi mi sento di dire:

“Odio gli indifferenti. Credo che vivere voglia dire essere partigiani. Chi vive veramente non può non essere cittadino e partigiano. L’indifferenza è abulia, è parassitismo, è vigliaccheria, non è vita. Perciò odio gli indifferenti. ”

Buon 25 aprile… a tutti voi che resistete.

Monique

Permalink 3 commenti

L’Aquila alza la testa

21 aprile 2010 at 16:04 (terremoto) (, , , , , )

Finalmente, dopo mesi di attesa, anche il Consiglio Comunale ci regala un segnale netto e preciso sul pensiero degli Aquilani negando la Cittadinanza Onoraria a Guido Bertolaso.

Guardando oltre le motivazioni del Consiglio vogliamo solo ricordare alcuni punti:
Bertolaso non ha fatto altro che ciò che era suo dovere fare;
Bertolaso non lo ha nemmeno fatto troppo bene;
L’Aquila ha avuto solo ciò che le spettava e, per ora, nemmeno tutto.

Oggi vogliamo ricordare i campi di montagna, dimenticati dalla Protezione Civile, dove, ancora a fine giugno, si moriva per un’infezione perchè mancavano infermieri e medici. Quegli stessi campi che non avevano, sempre a giugno, le docce o dei servizi appena decenti.
A loro dedichiamo questa piccola vittoria contro il colosso Bertolaso, che, finalmente, inizia a disgregarsi. E qualcuno piange…

Permalink 2 commenti

Silenzio!

6 aprile 2010 at 14:41 (terremoto) (, , , , , , , , )

Oggi tutti dovrebbero tacere e invece tutti stanno parlando. Troppo. Male.
Soprattutto quelli che sono stati a L’Aquila solo perchè pagati dalla tv o dal giornale di turno, un paio d’ore, solo per girare un servizio o per fare 2 foto. Ecco questi più di ogni altro dovrebbero tacere.

Terremoto09 ha deciso di stare in silenzio oggi, domani sarà giorno di bilanci, ma oggi è il giorno della memoria.

Ricordiamo gli Amici:

Ricordiamo gli eventi:

Permalink Lascia un commento