Siete ridicoli e ci state facendo salire la nausea.

28 marzo 2010 at 14:45 (terremoto) (, , , , , )

Quanto pensate possa andare avanti questa pantomima?
Quante volte ancora pensate di mettervi in mezzo tra gli Aquilani e la loro città?
In questa giornata dominata dale elezioni passerà sotto silenzio l’ennesima buffonata andata in scena a L’Aquila.
La Digos sequestra le carriole.
La Digos sequestra le carriole?
Cioè mi state dicendo che, invece di fare un giro in quei cantieri dove gli operai lavorano 12 ore al giorno in barba a qualunque contratto, dove ogni legge dello Stato viene violata continuamente, invece di sorvegliare quelle case abbandonate dove gli sciacalli regnano sovrani, la Digos sequestra carriole ad Aquilani che vanno da soli a sgombrare le macerie???

Scusate, ma in che mondo viviamo?
Cioè, io lo domando agli uomini della Digos; non vi sentite dei buffoni? Chi vi ordina di fare queste cose?
No, poi perdiamo tempo anche a fare il verbale di sequestro della carriola. E non di una sola…

Perdiamo altro tempo ad identificare le persone che vanno a lavorare…

E, lo so che non si inizia una frase con la e, ma mi piace, oggi arriva anche la notizia della richiesta di spostare i processi in corso fuori da L’Aquila. Giusto per avere la certezza matematica della prescrizione, che già così incombe.

Questa è follia signori, una follia che qualcuno deve far cessare. L’Aquila non è una citta militarizzata, è solo una città messa in ginocchio da un evento devastante e i suoi cittadini hanno ogni diritto a fare tutto ciò che è possibile per rimetterla in piedi.

Annunci

2 commenti

  1. Gilgamesh said,

    Disobbedienza civile. Sdraiarsi per terra, a qualunque richiesta di sgombrare rispondere cortesemente “Mi rifiuto”. Se tentano di intervenire opporre resistenza passiva, gridando in coro “Libertà”. Soprattutto scacciare quel fastidioso prurito alle mani, ché poi si passa dalla parte del torto. Gandhi docet.

  2. postoditacco said,

    tumblerato e twittato, è il minimo che potevo fare

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: