Siete ridicoli e ci state facendo salire la nausea.

28 marzo 2010 at 14:45 (terremoto) (, , , , , )

Quanto pensate possa andare avanti questa pantomima?
Quante volte ancora pensate di mettervi in mezzo tra gli Aquilani e la loro città?
In questa giornata dominata dale elezioni passerà sotto silenzio l’ennesima buffonata andata in scena a L’Aquila.
La Digos sequestra le carriole.
La Digos sequestra le carriole?
Cioè mi state dicendo che, invece di fare un giro in quei cantieri dove gli operai lavorano 12 ore al giorno in barba a qualunque contratto, dove ogni legge dello Stato viene violata continuamente, invece di sorvegliare quelle case abbandonate dove gli sciacalli regnano sovrani, la Digos sequestra carriole ad Aquilani che vanno da soli a sgombrare le macerie???

Scusate, ma in che mondo viviamo?
Cioè, io lo domando agli uomini della Digos; non vi sentite dei buffoni? Chi vi ordina di fare queste cose?
No, poi perdiamo tempo anche a fare il verbale di sequestro della carriola. E non di una sola…

Perdiamo altro tempo ad identificare le persone che vanno a lavorare…

E, lo so che non si inizia una frase con la e, ma mi piace, oggi arriva anche la notizia della richiesta di spostare i processi in corso fuori da L’Aquila. Giusto per avere la certezza matematica della prescrizione, che già così incombe.

Questa è follia signori, una follia che qualcuno deve far cessare. L’Aquila non è una citta militarizzata, è solo una città messa in ginocchio da un evento devastante e i suoi cittadini hanno ogni diritto a fare tutto ciò che è possibile per rimetterla in piedi.

Annunci

Permalink 2 commenti

Senza pudore. Senza vergogna.

20 marzo 2010 at 10:46 (terremoto) (, , , , , , , )

Denis Verdini, coordinatore PdL in Abruzzo, chinandosi davanti al suo capo, chiama a raccolta gli Abruzzesi per la manifestazione odierna del suo partito, in piazza San Giovanni a Roma.

“Gli abbiamo dato le case, non posso credere che gli abruzzesi beneficiati non vengano in piazza a San Giovanni“

“Trovo che avete difficoltà a raggiungere l’obiettivo fissato di 50 pullman per l’Abruzzo”. Non va. “Un gruppo così folto di deputati, senatori e consiglieri regionali” deve quantomeno andare “nei quartieri ricostruiti dove sono state consegnate le case a 40 mila persone, con un semplice megafono, reclamizzando la manifestazione romana e sollecitando quelle persone a ringraziare Berlusconi venendo in piazza San Giovanni”, perché il governo ha fatto per l’Abruzzo “qualcosa che non è mai stato fatto nella storia del paese”.

Terremoto09 ha poco da dire rispetto a queste parole, a parte…

VERGOGNATEVI!

Un discorso in perfetto stile mafioso, noi vi diamo così poi voi date a noi. E diamine, almeno citate dei dati corretti, che voi 40.000 persone in casa ve le sognate… un discorso degno di Totò Riina, complimenti vivissimi per aver dimostrato, ancora una volta, di che pasta siete fatti.

Noi vogliamo solo farvi presente che non avete fatto altro che il vostro dovere e, tra le altre cose, lo avete fatto pure male, come si può capire scorrendo le pagine di questo blog.

Ci chiediamo se anche agli Aquilani saranno offerti pullman gratuiti, pernottamenti, 100 euro per indossare la maglietta “Meno male che Silvio c’è”, o se, ancora una volta, saranno Italiani di serie B e avranno solo il passaggio gratis fino a Roma.

Nel caso in cui voleste comunque approfittare del passaggio gratis, vi ricordiamo che Roma è una città meravigliosa per un giro turistico e, se proprio volete manifestare, oggi c’è anche il corteo per l’acqua libera, che, a noi, pare un’iniziativa migliore.

Permalink Lascia un commento

Help 4 Contest

16 marzo 2010 at 13:15 (terremoto)

Terremoto09 partecipa ad un concorso sull’informazione web 2.0.

Abbiamo caricato un video sul sito Ustation e chiediamo il vostro aiuto. Ci servono voti, dobbiamo arrivare a 100 per avere il massimo del punteggio, prima della valutazione della giuria di qualità.

Vi chiediamo di iscrivervi al sito, bastano 2 minuti e votare il nostro video a questo link

se riusciremo a vincere devolveremo il ricavato della vendita alla popolazione Aquilana

image hosted by UpMyPhoto.com

Permalink 1 commento

VVFF, se volete il riconoscimento, cacciate i soldi

13 marzo 2010 at 17:05 (terremoto) (, , , , , , )

Non è possibile!

Hanno lavorato duramente per 10 mesi in condizioni a dir poco drammatiche, sono gli unici che si sono spaccati veramente il culo, gli aquilani li chiamano “i loro Angeli”, ma per avere un riconoscimento del lavoro svolto… devono pagare 130 euro a testa. Questa è la cifra che gira, quantomeno.

Il tutto ai sensi del Decreto della Protezione Civile del 28 aprile 2009, attuativo del Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del 19 dicembre 2008.

Quest’ultimo, all’articolo 9 comma 2, recita:

Gli oneri derivanti dall’acquisto delle insegne sono a carico dei rispettivi beneficiari ad eccezione delle insegne per i soggetti di cui all’art. 6, comma 5, i cui oneri sono posti a carico dei fondi individuati al comma 1.

Qui il portale della ditta che ha vinto l’appalto per l’erogazione di tali benemerenze: all’interno trovate anche i riferimenti normativi di cui sopra, vi invitiamo a verificarli personalmente, e magari a provare a calcolare quanto costa la vostra medaglia.

Monique dice che ha deciso di chiedere anche lei la benemerenza…

image hosted by UpMyPhoto.com

Ad aver saputo che funzionava così, invece che offrire la cena ai signori Vigili del Fuoco, gliela avremmo fatta pagare! 🙂

Permalink 4 commenti

Caro Belpietro, vieni un po’ a vedere…

7 marzo 2010 at 16:47 (terremoto) (, , , , , , , , )

L’Aquila, 6 marzo 2010.

image hosted by UpMyPhoto.com

Qualcuno mi racconta quello che passa in tv, dato che io l’ho lanciata dalla finestra 9 anni addietro. Mi giunge voce che il signor Belpietro, durante la trasmissione AnnoZero abbia dichiarato che, a L’Aquila, tutti hanno una casa… anzi, il suo Premier ha dato a tutti una casa. A me non risulta, così vado a controllare. Mezza giornata è tutto ciò che ho a disposizione, l’altra metà sarà da dedicare al Presidio della Memoria di cui vi parlerò in seguito.

Parto da Arischia, dai nostri amici, da coloro che ci hanno ospitato appena giungemmo a L’Aquila. Non commenterò le foto, lo lascio fare a voi. Non vi racconterò nemmeno cos’è pranzare in un container, con la neve fuori, e, forse 9/10° di temperatura all’interno…

image hosted by UpMyPhoto.com

image hosted by UpMyPhoto.com

image hosted by UpMyPhoto.com

image hosted by UpMyPhoto.com

image hosted by UpMyPhoto.com

Scendo verso la città morta e incontro molte roulotte, camper e casette di legno, posate un po’ ovunque…

image hosted by UpMyPhoto.com

image hosted by UpMyPhoto.com

image hosted by UpMyPhoto.com

image hosted by UpMyPhoto.com

image hosted by UpMyPhoto.com

image hosted by UpMyPhoto.com

Questo è solo ciò che ho visto su un’unica strada. L’intera città è invasa da sistemazioni di fortuna. Chi ha potuto, chi è stato aiutato, si è arrangiato. In verità io li capisco benissimo, pure a me non piacerebbe vivere in un loculo…

image hosted by UpMyPhoto.com

Uso impropriamente questo blog per mandare un saluto a Simona e Claudio, la nostra barista di fiducia e l’avventore gentile, che ci offre pure il caffè, del nostro bar di fiducia 🙂

image hosted by UpMyPhoto.com

Monique

Permalink 2 commenti