Perchè mentite sempre?

25 settembre 2009 at 23:04 (terremoto) (, , , , )

Dichiarazione di oggi di Bertolaso ripresa da Ansa e vari giornali come, ad esempio, il Capoluogo d’Abruzzo:
“E’ una delle tante scosse che ci sono state e il 4.1 di ieri e’ una di quelle che rientrano nell’ambito della gradazione che abbiamo avuto a luglio, il giorno prima del G8 quando c’era stata una scossa simile e non e’ che per quella ragione che Obama e gli altri Capi di Stato e di Governo non sono venuti a l’Aquila e quindi bisogna ovviamente essere sempre pronti a subire questo genere di scosse ma non ci dobbiamo fare condizionare da questa situazione, dobbiamo andare avanti con grande determinazione”.

Qui la sequenza sismica del periodo G8
.

Forse pensano che tutti noi abbiamo memoria corta, ma si scordano sempre che internet ha la memoria di un elefante.
proviamo a leggere qui oppure anche qui
.

L’allarme evacuazione scattò proprio dopo una scossa, avvenuta il 3 luglio di grado 4.1. Nei giorni successivi non ci furono più scosse di grado così elevato, si raggiunse al massimo un 3.
Magari potrà sembrare una sciocchezza, una piccola menzogna che non fa male a nessuno, ma non è così. Qaundo si comincia a mentire sul nulla è perchè ormai l’abitudine a mentire diventa la normalità e la “verità”.
La verità, invece, è che la Protezione Civile era pronta ad evacuare la Caserma di Coppito in seguito ad una scossa di grado superiore a 4 durante il G8, mentre ora, visto che dentro ci sono solo persone normali e non V.I.P. la misura non è più necessaria.

Sconsiglio alla Protezione Civile la lettura di questo blog come fonte di informazione, soprattutto se poi si cerca di smentire ciò che diciamo raccontando menzogne.
La nostra memoria è ottima e il nostro archivio imponente.

Annunci

5 commenti

  1. Laura said,

    Wiston digitò “numeri arretrati” sul teleschermo e chiese le copie del <> che gli occorrevano e che dopo qualche minuto scivolarono giù dal tubo pneumatico. I messaggi che aveva ricevuto si riferivano ad articoli o notizie che per una qualche ragione si era ritenuto necessario cambiare o, come diceva ufficialmente , rettificare. (1984-Orwell)

    Ti incollo un’altra cosa che ha detto Bertolaso…
    Per capo Protezione, ‘forse qualcuno aveva fatto il furbo’
    (ANSA)- L’AQUILA,25 SET -‘Ogni giorno 20-30 persone rinunciano all’assegnazione degli alloggi, forse qualcuno aveva fatto il furbo’, ha detto Bertolaso. Il capo della Protezione civile si riferiva alle richieste di trasparenza sugli elenchi di assegnazione degli alloggi provvisori dopo il terremoto di aprile all’Aquila. ‘Al momento ci sono circa 250 famiglie, fra quelle identificate nell’elenco, che vengono sentite dai nostri tecnici per verificare i requisiti per l’assegnazione degli alloggi’.
    A parte il modo in cui si esprime, che non si capisce. “Ogni giorno 20-30 persone rinunciano all’assegnazione degli alloggi”, da oggi fino a quando? Se aspettiamo un po’ diventano 40.000 e si scopre che gli aquilani sono tutti furbi!
    E ancora “Al momento ci sono circa 250 famiglie… che vengono sentite dai nostri tecnici per verificare i requisiti per l’assegnazione delle case di alloggi” Che vuol dire?Tecnici di che? Requisiti che si sentono? Vengono sentite a ciclo continuo?
    Questo per me è parlare a vanvera. Affossare gli altri per elevare se stesso senza argomentazioni. Oppure è solo necessaria una traduzione in lingua corrente.
    baci 🙂

    • M said,

      domani ti faccio la traduzione di questo pezzo veramente notevole, lo avevo già sentito su youtube e stavo giusto cercando il modo di renderlo comprensibile ;).
      è un grande capolavoro di arrampicata su specchio bagnato.

      Monique

  2. Laura said,

    ho un terribile presentimento… Spero che non sia quello che sospetto. Diciamo una ampia scrematura per far quadrare i conti? Po’ esse? 🙂

  3. Laura said,

    Ho capito chi sono i furbi!!!!!

    Se dopo il terremoto alla tua casa è stata appioppata una “E”, se hai perso un congiunto nel disastro, se hai una casa in Abruzzo, per esempio a Vasto (controllare mappe di google), anche se ti hanno “caldamente consigliato” di iscrivere i tuoi figli a scuola a L’Aquila la casa non ti spetta!
    O ancora
    Se dopo il terremoto la tua casa non c’è più, due tuoi congiunti sono rimasti seppelliti dalle macerie, se lavori a L’Aquila, se i tuoi figli li hai iscritti a scuola lì, se hai ereditato 1/8 di un appartamento a Castel di Sangro (AQ) (controllare mappe di google), la casa non ti spetta!

    Ci ho azzeccato?
    ‘mmazza che furboni ‘sti terremotati!!!!!

    P.S. I fatti e i personaggi, le situazioni riportate sono frutto della mia fantasia.

    • M said,

      tremendamente realistica la tua “fantasia”…

      Monique

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: